L’EFFICIENZA TRA INNOVAZIONE E RISPARMIO

Immagine

E’ la qualità della prestazione, in precario equilibrio tra polemiche ed encomi, a dare quotidianamente l’immagine di un’azienda sanitaria pubblica come l’Area Vasta n.4. Quello che non appare mai è invece il lavoro di supporto, fondamentale per far “camminare la macchina sanitaria”, dei servizi tecnici/amministrativi; tra questi il servizio informatico/informativo è quello con maggiori potenzialità innovative; tale servizio è gestito dalla Unità Operativa Complessa denominata S.I.A. (Sistemi Informativi Aziendali). A dirigerla c’è l’Ing. Stefano Intorbida.

Per quanto riguarda la nostra Area Vasta, di cose negli ultimi due anni ne sono state fatte parecchie. Ad esempio, abbiamo recentemente acquistato un certo quantitativo di server nuovi, che ci permetteranno di potenziare tutto il backup dei dati sanitari/amministrativi e di migliorare nettamente a livello di performance i servizi”.

Abbiamo anche esternalizzato in parte il servizio di manutenzione di pc e stampanti, una scelta che sta dando buoni risultati: infatti, abbiamo oltre che migliorato la qualità del servizio per l’utenza (reperibilità H24/7) anche ridotto la spesa in modo sensibile; particolarmente apprezzato è stato il servizio della immediata sostituzione del pc non funzionante con un altro, già configurato con gli applicativi utilizzati (muletto) in modo tale che l’utente abbia continuità lavorativa”.

In particolare, il Direttore del S.I.A. fa risaltare il progetto speciale di reperibilità dei dipendenti del servizio informatico. “Dal primo maggio abbiamo attivato a regime contrattuale la pronta disponibilità ed abbiamo aperto l’ufficio dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20, compreso il sabato dalle 8 alle 14. Per il resto abbiamo sempre un nostro tecnico informatico in reperibilità la notte, il sabato pomeriggio e la domenica”.

Massima attenzione è stata posta inoltre sui flussi informatici, per cercare di monitorare la produzione sanitaria. “Un scelta legata anche all’attivazione del nuovo CUP regionale, di cui noi ovviamente siamo fruitori. Perciò, abbiamo cercato di definire un sistema di reportistica trimestrale sulla produzione sanitaria suddivisa per centri di costo ed unità operative, in modo tale da governare e trasferire il dato ai responsabili delle varie Unità sanitarie che potranno fare le proprie analisi in base alla produzione effettuata nell’anno. Tutto questo fornisce dati più contestualizzati al controllo di gestione interno”.

Un sostanzioso passo in avanti è stato fatto anche verso il mondo dell’Open Source. “Si tratta di un programma a livello ASUR finalizzato a diminuire la spesa relativa alle licenze Microsoft, in particolar modo per il pacchetto Office, utilizzando programmi aperti. All’attività di formazione, attualmente in fase di conclusione, partecipa per noi il tecnico informatico Paolo Silenzi che, a cascata, sarà impegnato nella formazione degli operatori dell’Area Vasta 4”.

Sono tanti altri ancora i progetti che vedono coinvolta la struttura guidata da Intorbida. Tra questi il fascicolo sanitario elettronico, progetto a livello regionale in fase attivazione. “Collaboriamo per la messa in rete di medici di base e pediatri con il sistema sanitario ed amministrativo centrale. Tramite questo fascicolo potranno collegarsi ed avere in tempo reale la situazione anagrafica del paziente, gli esami fatti, le dimissioni ospedaliere, le medicine utilizzate e, viceversa, il medico ospedaliero potrà avere informazioni sul paziente appena entrato in pronto soccorso o ricoverato. Questo permetterà ai vari attori ed operatori sanitari di comunicare in tempo reale.

Abbiamo fatto attività di informatizzazione anche per quando riguarda gli ambulatori sanitari, in modo tale da favorire la stampa della ricetta sanitaria informatizzata e per collegare i nostri medici che devono effettuare i certificati medici con il sistema ministeriale TS”.

“Il settore informatico – conclude – è in fase di sviluppo esponenziale nella Pubblica Amministrazione, soprattutto nella Sanità. In particolar modo, ci sono sempre più novità da portare avanti per quanto riguarda l’innovazione, il collegamento con le apparecchiature medicali e tanto altro ancora. Nonostante le difficoltà, tra cui un organico ridotto, stiamo cercando di muoverci lungo questo filone per quanto possibile, perché consapevoli che innovazione e risparmio passano anche per un sistema informativo efficiente ed efficace. Crediamo molto nel nostro lavoro, fondamentale per arrivare ad un monitoraggio serio e per gestire in modo opportuno l’azienda sanitaria”.

Annunci

Un pensiero su “L’EFFICIENZA TRA INNOVAZIONE E RISPARMIO

  1. Dopo anni di lotte, anche all’Università stiamo cominciando a passare a programmi liberi. Quanta fatica però a far capire che una macchina da scrivere puoi pagarla la metà…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...